News

Aggressione all'arbitro, Chiaramontana punita con la sconfitta contro ComunitÓ Frontiera

Gara del 30/ 3/2014 CHIARAMONTANA MUSSOMELI - COMUNITA FRONTIERA 2-1; Sospesa al 48' del s.t.


Esaminati gli atti ufficiali, dagli stessi si rileva che, al 48' del s.t., a seguito della assegnazione di un calcio di rigore alla SocietÓ ComunitÓ Frontiera, tesserati della SocietÓ Chiaramontana Mussomeli accerchiavano l'arbitro; in tale frangente il sig. Carbone Liborio, dirigente della stessa addetto all'arbitro, prima lo colpiva violentemente con due schiaffi al volto che provocavano forte e persistente dolore e poi assumeva ulteriore contegno aggressivo;

A tal punto l'arbitro, non pi¨ sussistendo le condizioni psico-fisiche adeguate alla prosecuzione della direzione della gara, decideva di sospenderla definitivamente per poi recarsi presso un Presidio ospedaliero;

Condivisa la decisione dell'arbitro in ordine alla decisione adottata;

Sancita la responsabilitÓ della SocietÓ Chiaramontana Mussomeli alla quale va addebitata la sospensione della gara per effetto di quanto ascrivibile al proprio tesserato;

Dato atto che i provvedimenti disciplinari adottati sono pubblicati in altra parte del presente C.U.;

Visto l'art. 17, punto 1, del C.G.S.;

Si delibera:

Di infliggere alla SocietÓ Chiaramontana Mussomeli la punizione sportiva della perdita della gara per 0-3 e l'ammenda di Euro 250,00.


Articolo inserito il 04/04/2014

indietro