News

Chiaramontana pronta a ritirarsi

Gara del 30/ 3/2014 CHIARAMONTANA MUSSOMELI - COMUNITA FRONTIERA 2-1; Sospesa al 48' del s.t.


Mussomeli. Tiene ancora banco nella Mussomeli sportiva la gara sospesa tra la Chiaramontana e la Comunità Frontiera sospesa al 93' per i fatti successi dopo il calcio di rigore accordato agli ospiti, che ha fatto scattare le proteste dei padroni di casa e che sarebbero sfociate, a detta dell'arbitro stesso e del commissario "in un'aggressione di un tesserato della Chiaramontana presente in panchina". La società del presidente Callari interviene in merito alla vicenda con un proprio comunicato: "L'arbitro concede cinque minuti di recupero e a 20 secondi dalla fine decide di essere lui il protagonista della giornata inventandosi un rigore. Ma la sportività di mister Salerno e del giocatore Fiaccaprile (che confessano l'inesistenza del rigore) inducono l'arbitro dapprima a concedere una punizione alla Chiaramontana, salvo poi ritornare sui suoi passi e dopo alcuni minuti causa vivaci proteste a sospendere la gara". I dirigenti della Chiaramontana hanno deciso che "in caso di sconfitta a tavolino, onererà l'ultima partita di campionato e giorno 7 aprile cancellerà per sempre la Chiaramontana dai ruoli della FIGC. La Chiaramontana - proseguono i dirigenti mussomelesi - si è sempre contraddistinta per l' alto valore in campo di sportività verso gli avversari e soprattutto verso la classe arbitrale anche se a subìto tantissime ingiustizie. Non produrremo nessun ricorso e lasceremo il mondo del calcio. Anche noi - concludono - abbiamo commesso qualche errore e di questo ci scusiamo con tutti gli sportivi di Mussomeli".


Articolo inserito il 04/04/2014

indietro